AxonVR: un brevetto per percezioni aptiche realistiche

AxonVR ha annunciato di aver appena depositato un fondamentale brevetto per una nuova tecnologia, la quale dovrebbe essere in grado di fornire nuovi metodi per interagire all’interno dell’ambiente virtuale. La compagnia spera che questo nuovo prodotto la posizioni sul percorso che la farebbe diventare la prima azienda a introdurre una tecnologia per l’immersione completa nella realtà virtuale. Il brevetto di AxonVR menziona nello specifico una tecnologia aptica per dispositivi indossabili, suggerendo, quindi, la capacità di indurre un feedback tattile unico, attraverso dei device specifici. Stando a quanto è possibile leggere nel documento, la piattaforma HaptX della compagnia comprende la HaptX Skin, un tessuto aptico intelligente, l’HaptX Skeleton, ovvero un esoscheletro per i feedback legati agli impatti, e l’HaptX SDK, il toolkit software che dovrebbe permettere agli sviluppatori di creare esperienze dedicate a ciascuno di questi dispositivi. Jake Rubin, fondatore e CEO di AxonVR, ha fatto sapere che questo brevetto è il risultato di anni di ricerca e sviluppo nel campo dei device aptici e che fornisce una protezione globale per la nuova tecnologia microfluida che rappresenta il cuore della piattaforma HaptX dell’azienda.